Sanremo, si suicida un musicista di una band attesa alla finale

1Sanremo, si suicida un musicista di una band attesa alla finale

Sanremo non è ancora cominciato e già si tinge di nero: Pietro Petrullo, musicista della band Ladri di Carrozzelle che doveva suonare all’Ariston la sera della finale, si è suicidato ieri mattina impiccandosi in casa con un filo elettrico.

Il gesto a casa dei genitori

L’uomo, 50 anni, viveva nella casa dei suoi genitori in una zona rurale di Velletri, in provincia di Roma. L’uomo era disabile: era sulla sedia a rotelle a causa di un incidente stradale avvenuto anni fa in zona Castelli Romani. Il gruppo di cui faceva parte, i Ladri di Carrozzelle, band formata da persone affette da disabilità di 20 componenti. Petrullo è stato un membro molto noto della band e ha suonato in città come Roma, Napoli, Firenze, Milano e Torino. Fu presente anche al concerto del Primo Maggio nel 2000, in occasione della celebrazione del Giubileo.

La band è affranta per quanto successo ma ha comunicato di non voler annullare la performance a Sanremo la serata della finale. Di Pietro Petrullo hanno detto: “Era un uomo straordinario, dice Paolo Falessi, uno dei fondatori dello storico e particolare gruppo rock, nonostante soffrisse molto a livello fisico, con dolori molto violenti, era sempre positivo, gioioso, amava stare con gli amici, divertirsi, suonare i suoi strumenti, ci dava sempre coraggio a tutti, andremo a Sanremo sabato prossimo con il gruppo laboratorio  ‘Ladri di Carrozzelle’ con il cuore rotto dal dolore della tragica morte del nostro amico e collega, che cercheremo di ricordare, dando il meglio di noi stessi”.

CONDIVIDERE